Ultime Notizie sul Fotovoltaico e le Energie Rinnovabili

Detrazione 50% fotovoltaico, proroga 2015 per ristrutturazione ed efficientamento energetico

Potrebbe concretizzarsi la proroga della detrazione Irpef al 50% per lavori di ristrutturazione edilizia e l'eco bonus, la detrazione al 65% per lavori di efficientamento energetico nella prossima legge di stabilità 2015 per tutto l'anno prossimo. A confermarlo il ministero delle Infrastrutture,Maurizio Lupi, da Campi Bisenzio (Firenze) a margine della celebrazione per i 50 anni dell'autostrada del Sole.

Proroga detrazione ristrutturazione 50%

Tale detrazione sarà in vigore fino al 31 dicembre 2014, maggiorata al 50% per poi scendere al 40% dal 2015 e al 36% dal 2016. Ma le cose potrebbero cambiare. Il ministro Lupi infatti annuncia di voler confermare la detrazione 50% per tutto il 2015. Così la detrazione risparmio energetico, la detrazione Irpef/Ires al 65% per chi effettua lavori si riqualificazione energetica sugli immobili potrebbe anch'essa essere prorogata e dare così un ulteriore slancio al settore immobiliare per far ripartire l'economia.

I soggetti Irpef (persone fisiche) potranno, dunque, usufruire della detrazione fiscale anche per gli impianti fotovoltaici realizzati dal 1 gennaio 2015. Ricordiamo che per gli immobili a prevalente uso abitativo va applicata al costo degli impianti l’Iva al 10% anziché del 22%.
La convenienza di questa modalità di agevolazione abbinata allo “scambio sul posto” del GSE, considerando diversi parametri: taglie, differenti localizzazione, livelli di autoconsumo, finanziamento, ecc. permette di ammortizzare il costo dell'impianto in tempi relativamente brevi.

 

“Nuova Sabatini” finanziamenti ed incentivi anche al FOTOVOLTAICO

Con l'arrivo della primavera ci sono grosse novità nel mondo del fotovoltaico: finanziati anche gli investimenti nel fotovoltaico con il bando per l’acquisto di beni strumentali d’impresa previsto dall’articolo 2 del “Del Fare” (Dl n. 69/2013) e ribattezzato “NUOVA SABATINI".
L’acquisto di un impianto fotovoltaico funzionale allo svolgimento dell’attività d’impresa è considerata spesa ammissibile alle agevolazioni, laddove rientri nel concetto di “impianti”, come chiarito nelle varie risoluzioni dell’Agenzia delle entrate (cfr. circolare 19 dicembre 2013 n. 36/E; circolare 19 luglio 2007, n.46/E; circolare 11 aprile 2008, n.38/E), quindi macchinari, impianti diversi da quelli infissi al suolo, ed attrezzature varie, classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2 e B.II.3 dello schema previsto dall’art. 2424 c.c. (Art. 5 DM 27 novembre 2013 – P.to 6 Circolare 10 febbraio 2014 n. 4567).

Il nuovo strumento agevolativo prevede la costituzione di un fondo fino a 2,5 miliardi di euro (incrementabile fino a 5 miliardi) per l’erogazione di finanziamenti di importo compreso tra i 20.000 € ed i 2.000.000 € a favore di Piccole e Medie Imprese (PMI) che intendano effettuare degli investimenti  (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, tra le richieste ammissibili rientra anche quella per la realizzazione di impianti FV funzionali all’attività di impresa

I finanziamenti in oggetto potranno essere erogati esclusivamente dalle banche e dagli intermediari finanziari aderenti alla convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico, Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Associazione Bancaria Italiana (ABI) prevista dal Decreto.

Oltre alla possibilità di richiedere un finanziamento e di beneficiare con priorità di accesso della garanzia del “Fondo di garanzia per le PMI”  fino all’80% dell’ammontare del finanziamento, la “Nuova Sabatini” prevede anche l’erogazione alle PMI di un contributo a copertura parziale degli interessi sui finanziamenti bancari richiesti.

Le PMI interessate potranno presentare le domande per la richiesta dei finanziamenti e dei contributi a partire dalle ore 9.00 del 31 marzo 2014 utilizzando la modulistica specifica.

Per qualsiasi informazione o delucidazione potete contattarci all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure al numero di telefono + 39 045 86 19 000.

Il tuo impianto è adeguato?

Ulteriori interventi relativi agli impianti di generazione distribuita per garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale. Modifiche alla Deliberazione dell’autorità per l’energia elettrica e il gas 84/2012/R/EEL

Il sistema di protezione di interfaccia del tuo impianto fotovoltaico è realizzato nel rispetto delle prescrizioni di cui al paragrafo 5 dell’Allegato A70 del Codice di rete, come derogato dal comma 5bis.1 della delibera 243/2013/R/EEL (campo di funzionamento dell’impianto di produzione nell’intervallo di frequenza 49 Hz – 51 Hz) ?

In caso negativo o se non sai rispondere, Aesse Energia potrà offrirVi tutta l’assistenza necessaria per l’adeguamento del Vostro impianto fotovoltaico secondo le normative vigenti. Forte dell'esperienza impiantistica e manutentiva consolidata negli anni, Aesse Energia offre un supporto costante e completo per garantire un corretto funzionamento del tuo impianto di produzione. La nostra azienda è sempre aggiornata con le normative vigenti, è in grado di offrire un servizio del tutto personalizzato proponendo ove necessario un preventivo.

L’adeguamento dell’impianto fotovoltaico comporta delle attività in loco di riprogrammazione/aggiornamento firmware degli inverter, attività burocratiche di elaborazione e trasmissione documenti al gestore di rete e al GSE, in alcuni casi prevede anche la sostituzione di alcuni dispositivi elettrici/elettronici. 

Ricordiamo che l’adeguamento secondo normativa AEEG 243/13 è obbligatorio: nel caso l’impianto non venisse adeguato si incorre nella possibile sospensione degli incentivi da parte del GSE.

La Aesse Energia fornisce soluzioni personalizzate per l’adeguamento di ogni tipo di impianto di produzione.

Contatti

Preventivo

Richiedi un Preventivo

Social

Links