Ultime Notizie sul Fotovoltaico e le Energie Rinnovabili

Il V° Conto Energia scatterà il 27 agosto: raggiunti i 6 miliardi di euro di incentivi

Ieri 12 luglio 2012 gli incentivi al FV hanno raggiunto quota 6 mld, il limite previsto per far scattare entro 45 gg il 5° Conto Energia.

Con una lettera, il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ha comunicato all'Autorità per l'energia elettrica e il gas che, in data 12 luglio 2012, il costo indicativo cumulato annuo degli incentivi agli impianti fotovoltaici ha raggiunto il valore annuale di 6 miliardi di euro per 14.300 MW di potenza installata, equivalenti a oltre 400mila impianti fotovoltaici in esercizio.

Pertanto, l'Autorità ieri ha pubblicato la delibera n. 292/2012/R/efr del 12 luglio che fissa al 27 agosto 2012 l'entrata in vigore del Quinto Conto energia, disciplinato dal decreto interministeriale 5 luglio 2012. Questo decreto, pubblicato sul Suppl. Ordinario n.143 alla Gazzetta Ufficiale n. 159 del 10 luglio 2012, stabilisce infatti che il V° Conto energia entri in vigore 45 giorni dopo il superamento della soglia di 6 miliardi di incentivi, la cui data deve essere individuata dall'Authority per l'energia sulla base dei dati comunicati dal Gse (leggi tutto).

L'AEEG ha quindi deliberato che ieri 12 luglio il costo indicativo cumulato annuo degli incentivi spettanti agli impianti FV ha raggiunto il valore di 6 miliardi di euro l'anno. Quindi le nuove modalità di incentivazione, disciplinate dal decreto interministeriale 5 luglio 2012, si applicheranno a partire dal prossimo 27 agosto.

Ricordiamo, infine, che il comma 5, articolo 1 del decreto 5 luglio 2012 prevede che i nuovi incentivi non troveranno più applicazione, in ogni caso, decorsi 30 giorni solari dalla data di raggiungimento di un costo indicativo cumulato di 6,7 miliardi di euro l'anno. Questa data sarà anch'essa comunicata dall'Autorità per l'energia sulla base degli elementi forniti dal GSE.

GSE: un quarto dell'energia che consumiamo è rinnovabile

Stime fonti rinnovabili GSE

Il GSE ha rilasciato ieri gli ultimi dati disponibili sulle fonti rinnovabili elettriche in Italia riferiti al 2011. Si tratta di dati ancora provvisori (quelli definitivi verranno comunicati a giugno) ma molto significativi perché, oltre alla quantità di potenza installata c’è anche la quantità di energia elettrica realmente prodotta da ogni fonte: fotovoltaicoeolico, idroelettrico, geotermia e bioenergia (Biomasse Solide, Biogas e Bioliquidi).

La prima cosa che salta all’occhio è che quasi un quarto dell’energia elettrica consumata in Italia nel 2011, cioè 84.190 GWh pari al 24% del Consumo Interno Lordo di energia, è stata prodotta da impianti alimientati da fonti rinnovabili. Nel 2010 era il 22%, nel 2009 il 21% e nel 2008 solo il 16%. Sappiamo tutti che buona parte di quei due punti percentuali in più deriva dal boom del fotovoltaico nel 2011, che a fine anno ha toccato i 12.750 MWp installati in Italia.

Leggi tutto...

Rinnovabili: Romani, Firmato il DL sul Fotovoltaico

Pannello FotovoltaicoRoma, 5 mag.
Il nuovo regime di incentivi per il fotovoltaico "consente finalmente di dare stabilita' e prospettive di lungo periodo al mercato fino al raggiungimento della competitivita' tecnologica".
Lo dichiara in una nota il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, che ieri, insieme al ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, ha firmato il decreto ministeriale che disciplina le nuove tariffe.
"Questo importante provvedimento e' una riforma strutturale per le imprese e i cittadini, raggiunta dopo una complessa e laboriosa concertazione - ha aggiunto il ministro - Per il futuro energetico del Paese siamo impegnati a raggiungere e superare gli obiettivi di Europa 2020.

Leggi tutto...

Contatti

Preventivo

Richiedi un Preventivo

Social

Links